Condizioni generali di vendita

PREAMBOLO

Salvo diverso accordo scritto, tutti i servizi affidati alla nostra azienda sono regolati dalle presenti condizioni generali. Qualsiasi ordine
affidato a BARBERO comporta l'accettazione espressa delle condizioni generali. In mancanza di questo accordo, le parti fanno riferimento alle disposizioni
del contratto tipo per il trasporto pubblico su strada di merci deperibili a temperatura controllata (decreto del 12 febbraio 2001, Gazzetta Ufficiale numero 41 del 17 febbraio 2001).

ARTICOLO 1 - TARIFFE

Le nostre tariffe per il trasporto e i servizi si basano sulle condizioni economiche dell'ambiente. Possono essere cambiati o sospesi
senza preavviso in caso di cambiamento di queste condizioni. Supplementi temporanei possono essere applicati in qualsiasi momento, a seconda delle circostanze economiche generali, in particolare per quanto riguarda il prezzo del gasolio.
Se non diversamente concordato per iscritto, le nostre tariffe non comprendono le tariffe amministrative associate alla gestione di ogni contratto di trasporto.

ARTICOLO 2 - ISTRUZIONI - TEMPERATURE

BARBERO deve ricevere in tempo utile istruzioni complete e precise per l'esecuzione di ogni servizio. Non sono ammesse istruzioni generali. BARBERO non è tenuto a controllare l'esattezza delle informazioni o dei documenti forniti o dei pesi dichiarati. Il cliente è l'unico responsabile delle conseguenze derivanti da dichiarazioni o documenti errati, incompleti o tardivi.
Le temperature per lo stoccaggio, l'immagazzinamento, il trasporto e la consegna sono determinate dalle normative vigenti. In caso contrario, il cliente dovrà dare istruzioni compatibili con i requisiti normativi per i prodotti alimentari e BARBERO le rispetterà con una tolleranza di + o - 2 C°.
Il cliente o il suo spedizioniere dovrà, in presenza dell'autista e sotto il suo controllo, rilevare le temperature dei prodotti con un termometro calibrato al momento della spedizione della merce e annotarlo sui documenti di trasporto.

ARTICOLO 3 - IMBALLAGGIO - ETICHETTATURA

Il cliente deve garantire che l'imballaggio, la resistenza e l'integrità dell'imballaggio siano adeguati alla natura e alla conservazione della merce e alle esigenze di stoccaggio, trasporto e movimentazione.
L'imballaggio e i supporti di carico (pallet, pacchi) sono forniti dal cliente. Sono parte integrante della spedizione. Essi non danno luogo a
spedizione, restituzione o scambio, noleggio o qualsiasi detrazione dalle fatture, salvo diverso accordo scritto.
Il cliente deve etichettare ogni pacco in modo tale che la natura della merce, il destinatario e il luogo di consegna possano essere identificati inequivocabilmente. Le informazioni sulle etichette devono corrispondere ai requisiti normativi delle dichiarazioni sanitarie, alle esigenze di tracciabilità e ai documenti di accompagnamento della merce.
Il cliente è responsabile di tutte le conseguenze della mancanza, insufficienza o difetto dell'imballaggio, della confezione, della marcatura
o dell'etichettatura.

ARTICOLO 4 - SCADENZE

La merce viene preparata e trasportata in conformità al nostro piano aziendale, che può essere modificato in qualsiasi momento. Gli accordi tra il mittente e il destinatario non sono vincolanti per BARBERO.
Per un termine di consegna speciale o per l'esecuzione di un servizio è necessario il consenso esplicito di BARBERO.

ARTICOLO 5 - RESPONSABILITÀ

Qualunque sia il servizio fornito e la capacità giuridica in cui agiamo, la nostra responsabilità è strettamente limitata alla riparazione dei soli danni materiali diretti e giustificati, con l'esclusione di qualsiasi altro danno.
Qualsiasi riserva, per essere ammissibile, deve essere indicata con precisione sulla ricevuta, datata e confermata entro 3 giorni con lettera raccomandata al vettore che effettua la consegna.
La nostra responsabilità non può mai superare :

5.1 In caso di perdita totale o parziale di danni :

Nel trasporto nazionale di spedizioni inferiori a tre tonnellate 23 € per chilogrammo di peso lordo con un massimo di 750 € per collo perso, incompleto o danneggiato indipendentemente dal peso, dal volume, dalle dimensioni, dalla natura o dal valore (un pallet di più colli equivale a un collo);
> Nel trasporto nazionale di spedizioni di tre tonnellate o più 14 € per chilogrammo di peso lordo limitato a 2.14 per chilogrammo di peso lordo, limitato a 2.300 euro per tonnellata spedita;
> Per il trasporto a temperatura controllata di più di tre tonnellate 14 euro per chilogrammo di peso lordo, limitato a 4.000 euro per tonnellata spedita.

Il cliente ha la possibilità di fare una dichiarazione di valore che avrà l'effetto di sostituire l'importo di questa dichiarazione al massimale stabilito
sopra e alla condizione espressa di essersi formalmente impegnato a pagare il premio assicurativo corrispondente (ad valorem).

5.2 In caso di ritardo e danni derivanti da un ritardo nella consegna causato da noi, il risarcimento non supererà l'importo del trasporto in questione, restando inteso che si esclude qualsiasi ritardo dovuto a un ritardo nel ritiro.

5.3 Qualsiasi controversia inferiore a 16 € non sarà trattata o presa in considerazione da BARBERO. Qualsiasi reclamo quantificato non può quindi essere combinato con diverse controversie sotto
16 € e deve essere giustificato dalla fattura originale della spedizione.

ARTICOLO 6 - CONDIZIONI DI PAGAMENTO E COMPENSAZIONE DELLE SPESE DI RISCOSSIONE

Le fatture sono pagabili al ricevimento e senza sconto in caso di pagamento anticipato. I termini di pagamento non possono superare i trenta
giorni dalla data di emissione della fattura. In caso di pagamento con cambiali, queste devono essere restituite a noi accettate, entro due settimane dalla loro data di creazione. Il tasso delle penalità di mora, pagabili il giorno successivo alla data di liquidazione indicata sulla fattura, è fissato a 3 volte il tasso d'interesse legale.
Il mancato pagamento di una sola fattura alla sua scadenza comporta, senza alcuna formalità, la decadenza del termine e la liquidazione di tutti i debiti, anche se non ancora scaduti.
Inoltre, ai sensi dell'articolo D.441-5 del Codice di Commercio francese, creato dal decreto n. 2012-1115 del 2 ottobre 2012, un'indennità per spese di incasso di 40 euro è dovuta dal debitore per ogni fattura. Questa indennità è dovuta per legge. Quando le spese di riscossione, gli onorari degli avvocati, ecc. sono superiori all'indennità fissa, si può anche chiedere al debitore di pagare un'indennità supplementare su giustificazione.

ARTICOLO 7 - SANZIONI

Il debitore dovrà pagare una penalità di mora, oltre all'importo principale della fattura, ad un tasso pari al tasso d'interesse applicato dalla Banca Centrale Europea alla sua più recente operazione di rifinanziamento più 10 punti.

ARTICOLO 8 - PERIODO DI PRESCRIZIONE

Tutti i reclami relativi ai nostri vari servizi, qualunque essi siano, sono soggetti a un periodo di prescrizione di un anno.

ARTICOLO 9 - TRIBUNALI COMPETENTI

Tutte le controversie derivanti dall'esecuzione del contratto di trasporto sono di competenza esclusiva del Tribunale del Commercio di Antibes, anche in caso di ricorso a
garanzia o di pluralità di convenuti e nonostante qualsiasi clausola che attribuisca una competenza contraria.